Casa Vitiello conquista i Tre Spicchi del Gambero Rosso e diventa una delle migliori Pizzerie d’Italia.

“Per la prima volta i locali non vengono giudicati solo con spicchi e rotelle, ma a ognuno è assegnato un punteggio numerico che prende in considerazione la pizza, l’ambiente e il servizio. A riprova di come il mondo dell’arte bianca stia crescendo sempre di più”.

Oltre 600 locali, 62 i Tre Spicchi premiati e 10 le Tre Rotelle: ecco i numeri che emergono dalla guida Pizzerie d’Italia 2019 de Il Gambero Rosso, presentata a Palazzo Caracciolo a Napoli.

A smuovere le acque, però, sono stati in realtà altri numeri, con cui questa sesta edizione si cimenta per la prima volta: le pizzerie non vengono più valutate solo impiegando gli spicchi e le rotelle, ma questi si affianca infatti un punteggio frutto della somma di tre voci.

A partire da quella che riveste il peso maggiore, la pizza (80/100): una sola parola che raccoglie un giudizio costruito analizzando ogni fase della lavorazione, quindi dall’impasto fino a cottura e topping.

E poi l’ambiente e il servizio, quest’ultimo comprensivo pure della proposta beverage: 10/100 a testa, ovviamente calibrando il voto in rapporto alla categoria di appartenenza dell’insegna (pizza napoletana, all’italiana, a degustazione oppure a taglio).

Casa Vitiello, con 90/100, entra di diritto tra le migliori pizzerie d’Italia onorate dei Tre Spicchi.